slideshow slideshow slideshow

La polacca aversana

News

Ovviamente non si parla di una extracomunitaria che vive ad Aversa, ma di una specialità locale, veramente buona, un’orgasmo dei 5 sensi.
Dunque, questa prelibatezza si racconta sia nata nel 1926 quando Nicola e Maria Mungiguerra inaugurano l’omonima pasticceria di via Garibaldi ad Aversa.
Nicola e Maria alto non fecero che reinterpretare una ricetta che gli venne regalata da una suora che proveniva dall’Est europeo e dalla quale ha preso il nome.
Successivamente, portando avanti la tradizione di famiglia dopo i loro figli hanno continuato a mantenere viva la tradizione familiare.
Per anni la ricetta è stata gelosamente custodita, degustata da grandi celebrità tra cui l’ex presidente della repubblica Giovanni Leone che se la faceva portare fino al Quirinale, anche Umberto Agnelli l’amava ed il suo fornitore ufficiale era uno degli avvocati della Fiat, l’aversano Paolo Trofino. Nel 1990 venne servita anche a Giovanni Paolo II durante la sua visita nella città di Aversa.
Nonostante il segreto sia gelosamente conservato oggi tutte le pasticcerie dell’aversano producono la polacca che e si può facilmente realizzare anche in casa.